I pionieri del football italiano a caccia di avventure internazionali – 4° puntata

Il Primo maggio 1905 La Stampa dà notizia della partita giocata a Losanna sotto pioggia torrenziale e forte vento dalla Juventus nelle ormai classiche sfide tra bianconeri e Montriond. La Juventus perde 1-0 perché “il guardiano [il portiere] scivola nel fango e non può fermare la palla”, ma al di là dell’ennesima sconfitta contro gli svizzeri e delle solite lodi ai bianconeri fa specie leggere che il viaggio Torino-Losanna è durato quattordici ore! Una vera trasferta da pionieri. E se uno dovesse giocare, che ne so, a Praga?

Passano due anni e incredibilmente un club della città sabauda si adopera per darci una risposta. Alcuni dissidenti della Juventus si sono uniti ai reduci del Foot Ball Club Torinese e il 3 dicembre 1906 hanno fondato una nuova squadra dalla maglia granata, il Torino. A neanche un anno dalla nascita ecco che il Toro fa il suo debutto internazionale in trasferta, ma invece di andarsene in Svizzera o Francia, come fatto finora da Genoa o Juventus, sceglie di recarsi proprio a Praga, per giocare due partite nell’arco di due giorni contro lo Slavia.[1]

John Madden, il manager scozzese dello Slavia

John Madden, il manager scozzese dello Slavia

Partenza la sera del 17 maggio 1907, prima partita il 19. I granata arrivano dopo 36 ore di viaggio, un giorno e mezzo in treno, e giocano subito per di più “in un vero pantano in cui erano quasi impossibilitati a muoversi, non avendo avuto la previdenza di portare scarpe di riserva munite di bulloni, per il terreno pesante” come spiega La Stampa Sportiva. Finisce 9-1 per i padroni di casa, un vero disastro.

Il giorno dopo si replica. I torinesi sono più riposati e si sono un po’ abituati al fondo del terreno di gioco. Lo Slavia va avanti 3-0, poi De Bernardi e Kämpfer riducono lo svantaggio, ma prima del fischio finale i padroni di casa ne fanno altri tre: 6-2 ed è già tempo di riprendere il treno per tornare a casa. Felici, zuppi e carichi di gol subiti i granata tornano a Torino, ma ne è valsa la pena.

federico

Puntata precedente: A lezione dalle squadre svizzere (1903-1907)Puntata successiva: Coppa Ponthoz, l’antenata delle coppe europee

————————————————————————————————

[1] La sezione football della polisportiva Slavia Praga nasce a gennaio del 1896. Tre mesi dopo il primo dei tantissimi derby contro lo Sparta. Dal 1905 allo Slavia arriva un manager scozzese, John William Madden che innova il gioco e aprirà il cosiddetto periodo d’oro. Madden rimarrà alla testa del club fino al 1930