Il destino di Armando Picchi

Nella diatriba tra Inter e Juventus non lascerebbe spazio a velleità polemiche raccontare la storia di Armando Picchi, un giocatore che a una delle due parti ha dato tanto e all’altra avrebbe probabilmente dato altrettanto, se non fosse stato bloccato da un terribile destino.

VAI ALL'ARTICOLO

Il tour del Reading

Il primo vero incontro tra calcio italiano e football inglese va fatto risalire al maggio del 1913, quando il Reading, appena classificatosi ottavo nella Division One della Southern League, incontra in soli sette giorni Genoa, Milan, Casale, Pro Vercelli e Nazionale italiana.

VAI ALL'ARTICOLO

L’imbattibile Pro Vercelli

E poi all’improvviso fai due conti e capisci che il ciclo dell’imbattibile Pro Vercelli è davvero finito. Domenica 14 febbraio 1914, l'”europeo” Genoa ha battuto l'”italiana” Pro Vercelli e l’ha scavalcata in classifica…

VAI ALL'ARTICOLO

12 ottobre 1991: “Se quel palo sarebbe entrato in gol…”

Novembre 1991, la Roma gioca a San Siro col Milan, in tribuna c’è anche il neo ct azzurro Sacchi. Il centrocampista giallorosso Piacentini...
VAI ALL'ARTICOLO

Vince il Portogallo, chiudiamo tutto

Ecco, Cristiano Ronaldo ora piange, ora si toglie la fascia da capitano, ora torna dagli spogliatoi e si mette in panchina, ora spinge Raphael...
VAI ALL'ARTICOLO

L’Europeo delle tigri di carta

Il primo tempo è scaduto, la Francia, che negli ultimi minuti è riuscita ad alleggerire l’assedio a cui la Germania l’ha sottoposta,...
VAI ALL'ARTICOLO

24 giugno 1984: La serata buona di Arconada

Luis Arconada è stato per 15 anni il portiere simbolo della Real Sociedad. Con i baschi ha vinto due volte la Liga, una volta la Coppa del Re e tre...
VAI ALL'ARTICOLO

La Bestia nera e il peso degli allenatori

Prima o poi doveva accadere che la Germania avesse la meglio sull’Italia in una partita secca valida per Mondiali o Europei. Per tanti motivi....
VAI ALL'ARTICOLO

I dolori del giovane Belgio

Qualche tempo fa scrivemmo di quanto non fossimo per nulla stupiti dell’ascesa del Belgio. Ora parliamo di una delle nazionali partite favorite per...
VAI ALL'ARTICOLO

Ai rigori con tanta, troppa fiducia

La squadra che ha passato ai rigori il turno precedente, si sente autorizzata a sperare nel bis e, nonostante i supplementari siano ancora in corso,...
VAI ALL'ARTICOLO

Sparizione e ricomparsa del calcio alle Olimpiadi

A Berlino le Olimpiadi ritrovano il football a otto anni di distanza. Il fatto che a rappresentare il Sud America ci sia il Perù è solo un indizio di quanto la situazione nel frattempo sia cambiata

VAI ALL'ARTICOLO

Le Olimpiadi di Spartaco

Nessuno più dello schiavo che fece tremare Roma può richiamare la classicità e incarnare, allo stesso tempo, lo spirito di “altri” giochi…

VAI ALL'ARTICOLO

I dolori dell’Inghilterra anni Settanta

La federazione inglese, tremendamente scottata dall’eliminazione dalla fase finale di Germania ’74 subita ad opera della Polonia, affida...
VAI ALL'ARTICOLO

Aiuti, aiutini e sviste arbitrali nella storia degli Europei

La storia dei Campionati del Mondo è piena di piccoli aiuti o di giganteschi favoritismi che permettono alla nazionale del paese ospitante di fare...
VAI ALL'ARTICOLO

Il Sessantotto dell’Italia del pallone

Sono le 23 di lunedì 10 giugno [1968]: da tempo la notte, una notte stellata, tiepida e densa di umori dopo la giornata di pioggia, è scesa sulla...
VAI ALL'ARTICOLO

Fuori per questione di undici metri

Quando si parla di grandi manifestazioni e di tiri dal dischetto, si va con la mente a tutte quelle partite della nazionale italiana terminate in...
VAI ALL'ARTICOLO

Euro 1960, gli assenti hanno sempre torto

Un gran colpo di testa di Viktor Ponedelnik decide a sei minuti dal termine del secondo tempo supplementare la finale della Coppa Henri Delaunay del...
VAI ALL'ARTICOLO

Storia di un Pichichi

È un po’ come per la Cima Coppi al Giro d’Italia. Per omaggiare un campione, che ha fatto infiammare la folla e che uno strano destino ha fatto prematuramente scomparire, gli si intitola un premio di alto valore sportivo…

VAI ALL'ARTICOLO

La seconda stella olimpica dell’Uruguay

La Germania non ha più il veto del CIO e alle Olimpiadi di Amsterdam del 1928 può tornare a gareggiare. L’Italia ha il dovere di ben figurare e di portare a casa dall’Olanda tante medaglie perché…

VAI ALL'ARTICOLO

Ipswich Town e Nottingham Forest, buona la prima

Il nome di Alfred Ramsey è legato indissolubilmente alla storia del calcio d’oltremanica, perché quanto a tornei internazionali i “maestri”, a parte quel Mondiale del 1966…

VAI ALL'ARTICOLO

QUANDO ANCORA SI CHIAMAVA FOOTBALL

Il tour del Reading

Il primo vero incontro tra calcio italiano e football inglese va fatto risalire al maggio del 1913, quando il Reading, appena classificatosi ottavo nella Division One della Southern League, incontra in soli sette giorni Genoa, Milan, Casale, Pro Vercelli e Nazionale italiana.

VAI ALL'ARTICOLO

L’imbattibile Pro Vercelli

E poi all’improvviso fai due conti e capisci che il ciclo dell’imbattibile Pro Vercelli è davvero finito. Domenica 14 febbraio 1914, l'”europeo” Genoa ha battuto l'”italiana” Pro Vercelli e l’ha scavalcata in classifica…

VAI ALL'ARTICOLO

L’onore dell’Italia e quello della Pro Vercelli

“Anche allora era in campo l’onore italiano – racconta Giuseppe Milano al giornale La Domenica Sportiva nel novembre 1918 -, e le bianche camicie [della Pro Vercelli] lo seppero difendere…

VAI ALL'ARTICOLO

1912, la Prima Categoria in viaggio verso Sud

Il triangolo Torino-Genova-Milano l’esclusiva sulla Prima Categoria la perde definitivamente nel biennio 1907-1909, quando, nel mezzo del trambusto che porta la F.I.F. a diventare F.I.G.C., la Pro Vercelli…

VAI ALL'ARTICOLO

Il mistero del salame di Attilio Trerè

Tra il pubblico che il 15 maggio 1910 all’Arena di Milano assiste al vittorioso esordio della nazionale italiana, c’è anche il delegato...
VAI ALL'ARTICOLO

L’esordio della nazionale italiana

Il 15 maggio 1910 al Campo di Marte di Napoli tantissime persone sono riunite per assistere a uno spettacolo di aviazione, nuovo sport meccanico che…

VAI ALL'ARTICOLO

L’evangelizzazione calcistica dell’Europa continentale

In principio furono le navi, facendo sbarcare marinai, studenti e commercianti britannici innamorati del pallone o riportando nel continente giovani altolocati che, dopo aver svernato a Londra, raccontavano di un nuovo sport…

VAI ALL'ARTICOLO

Internazionale F.C., buona la seconda

Il primo titolo italiano vinto dall’Internazionale Football Club è datato 1910, alla seconda stagione di attività agonistica e a soli due anni dalla fondazione. Una bella impresa, ottenuta alla fine di una lunga battaglia contro…

VAI ALL'ARTICOLO

Del complesso d’inferiorità della Coppa Italia

Spesso ci si chiede perché la Coppa Italia sia tanto snobbata. Qualcuno a tale proposito tira in ballo la UEFA, rea di aver sacrificato la nobile Coppa delle Coppe sull’altare della Champions League e di aver così…

VAI ALL'ARTICOLO

Il calcio (non) è uno sport per fenicotteri

Marcello Bertinetti aveva un metodo sicuro. Tra tutti coloro che aspiravano a indossare le bianche camicie della squadra di calcio dell’Unione Sportiva Pro Vercelli, sceglieva quelli “le cui caratteristiche più s’avvicinassero a quelle dei… fenicotteri”. Evidentemente, a gente abituata fino a poco tempo prima…

VAI ALL'ARTICOLO

CONTATTACI